Top blogs di ricette Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette

mercoledì 30 novembre 2011

torta al cioccolato



250 g uova intere, 175 g zucchero, 150 g farina, 50 g fecola, vanillina

Montare le uova, lo zucchero e la vanillina. Aggiungere la farina e la fecola. Mescolare dal basso verso l'alto. Mettere in teglia imburrata e infarinata. Forno a 180° per 20 minuti circa.


Una volta sfornato il pan di spagna e fatto raffreddare,tagliarlo in 3 parti. 
Spalmare sopra la crema al cioccolato e riassemblare il dolce.

Crema al cioccolato bimby
500 g di latte, 100 g zucchero, 2 uova, 50 g di farina, 30 g di cacao amaro, 1 bustina di vanillina
Tritare nel boccale lo zucchero: 5 sec vel. 8. Versare nel boccale il latte, la farina e le uova. Cuocere: 7 min. 90° vel. 4. Aggiungere il cacao e la vanillina. Mescolare bene 20 sec. vel. 4.



Ultimo step è quello di glassare il dolce. Per la glassa occorrono: 80 g di cacao, 150 g di zucchero a velo e acqua bollente q.b. Mischiare cacao e zucchero. Aggiungere a cucchiaiate l'acqua bollente fin quando non si ottiene una crema densa, senza grumi e colante. Buon lavoro!!

 



torta mimosa


Per 2 Pan di Spagna del diametro di 22 cm l'uno:
Farina 200 g
Fecola di patate 40 g
Uova 4 intere
Uova 8 tuorli
Zucchero 220 g

Per la crema pasticcera

Farina 55 g
Latte fresco intero 300 ml
Panna fresca liquida 300 ml
Uova 8 tuorli
Vaniglia mezza bacca
Zucchero 200 g


Per la bagna al liquore:Acqua 100 ml
Cointreau 50 ml (ma anche Aurum, Alchermes ecc.)
Zucchero 50 g


salame al cioccolato



Ingredienti:
100 g di zucchero
300 g biscotti secchi tipo oro saiwa
2 cucchiai di rum aromatico (se si vuole)
2 uova
150 g burro
200 g cioccolato fondente

Per iniziare la preparazione del salame di cioccolato lasciate il burro fuori dal frigorifero in modo che si ammorbidisca a temperatura ambiente, e intanto sbriciolate i biscotti secchi in un ciotola capiente. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e lavoratelo con un mestolo, fino a che diventi cremoso e senza grumi e lasciatelo raffreddare.
Quando il burro sarà abbastanza morbido, lavoratelo a crema con una spatola, aggiungendo a mano a mano lo zucchero, le uova, il cioccolato sciolto e ormai raffreddato, e il Rum.
Amalgamate bene il composto ottenuto e versatelo nella ciotola dove avete sbriciolato i biscotti, mescolando e amalgamando bene il tutto. A questo punto avete ottenuto l’impasto per il vostro salame di cioccolato; ora sta a voi decidere se volete fare un grosso salame con tutto l’impasto oppure, dividendo l’impasto, due più piccoli.
Per dargli la classica forma del salame, dovete mettere l’impasto in un foglio di carta forno che arrotolerete pressando l’impasto per conferirgli forma cilindrica. Avvolgete poi il salame di cioccolato pressato nella carta stagnola e mettetelo in frigorifero così avvolto fino a quando sarà indurito(almeno due o tre ore); poi sarà pronto per essere tagliato a fette o portato intero a tavola ed essere affettato davanti ai vostri commensali.


tomino su letto di caponata


tomini
melanzane
sedano
olive in salamoia
pezzettoni
cipolla
olio evo
basilico
aceto
zucchero
sale e pepe

Lavate e tagliate a cubetti le melanzane. Mettetele in una teglia ricoperta con carta forno. Condite con olio, sale e pepe e infornate a 180° fino a quando non saranno cotte. Intanto mettete in padella cipolla e olio. Rosolate e dopo un pò aggiungete in ordine il sedano, dopo le olive tagliate a pezzetti, i pezzettoni, basilico e in ultimo le melanzane cotte. Saltate e mettete aceto e zucchero per rendere il tutto agrodolce. Lasciate riposare.
Sulla piastra arrostite i tomini e, una volta cotti, disponete su un piatto il letto di caponata e sopra il tomino. Bon appetit!!!!!

peperoni ripieni



6-8 peperoni
200g di pan grattato
100g di parmigiano grattugiato
1 pugno di capperi sotto sale
5 pomodorini pachino tagliati a dadini o 2 cucchiai di salsa di pomodoro
prezzemolo tritato
basilico tritato
olio evo qb
sale pepe

Con l' aiuto di un coltello tagliare la parte intorno al picciolo e metterla da parte, scavale il piccolo peperone privandolo dei semi e delle coste bianche + dure e sporgenti. Lavarli per bene sotto l'acqua corrente e posizionarli con il foro verso il basso per far scolare l'acqua. Lavare i piccioli e metterli ad asciugare.
Lavate sotto l'acqua corrente i capperi per dissalarli.
Preparare il ripieno mescolando tutti gli ingredienti, aggiungete i capperi e versando per ultimo l olio fino a formare un composto umido ma non bagnato. Riempire uno per uno i peperoni senza pressarli troppo e disporli in una teglia da forno uno accanto all'atro tappando il foro con il loro coperchio!!! versare dell olio sul fondo della teglia e infornare a 180°C per 1h circa, fino a che la superficie non si sarà raggrinzita e la forchetta entrerà facilmente nella pellicina del peperone.

Se occorre lasciarli riposare nel forno caldo per un 1h circa e servire a temperatura ambiente o leggermente riscaldati.



martedì 29 novembre 2011

polpettone su letto di crema di piselli

Ciao a tutti!! oggi dopo avere dato un'occhiata a  una rivista di cucina ho pensato di realizzare questo piatto....il polpettone su letto di crema di piselli. La crema ho pensato di aggiungerla io visto che ci stava alla grande :-)

Dosi per 4 persone:
600 g di carne trita
200 g di ricotta
mollica di pane
1 h di speck
latte
2 uova
1 bicchiere di vino bianco
80 g parmigiano grattugiato
un pizzico di spezie
olio evo
sale e pepe nero

Fate ammollare la mollica di pane nel latte e poi strizzatela bene. Mettete la carne trita in un recipiente. Aggiungete la mollica di pane, la ricotta, le uova, il parmigiano e le spezie. Regolate di sale e pepe. Mescolate per bene il composto, stendetelo su un piano e mettete le fette di speck. Arrotolate il composto e dategli la forma di polpettone. Ungetelo con l'olio e avvolgetelo nello spago da cucina.
Ponete il polpettone in una teglia leggermente unta di olio e fate cuocere in forno preriscaldato a 200° per 30 minuti circa, bagnando di tanto in tanto con vino bianco.

sabato 26 novembre 2011

bignè ripieni

Ed eccomi nuovamente qui, stavolta alle prese con il mio primo esperimento fatto con la pasta choux...i bignè ripieni :-)
Li porterò stasera a cena da mia sorella...saranno le mie cavie ^__^
Ecco qui la ricetta e la foto dei bignè appena riempiti e cosparsi con lo zucchero a velo




Ingredienti per 30 bignè:
100 g di burro
250 ml di acqua
150 g di farina 00
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di zucchero
4 uova
In una casseruola dal fondo spesso,portare ad ebollizione l’acqua, il burro e il sale
Togliere la casseruola dal fuoco e aggiungere la farina e lo zucchero.
Mescolare con un cucchiaio di legno fino a creare un composto omogeneo. Rimettere sul fuoco e continuare a mescolare il composto fin quando non si stacca dalle pareti.
Togliere dal fuoco, lasciar intiepidire qualche minuto e aggiungere le uova una per volta facendo incorporare bene ogni uovo prima di aggiungere il successivo.
Continuare a mescolare finché la pasta choux non diventi corposa.
Foderare una placca da forno con la carta forno.Mettere la pasta choux in una tasca da pasticciere con una bocchetta liscia e formate delle palline ben distanziate.
Infornate i bignè nel forno già caldo e cuocete a 200° per 25 minuti circa.
Fate raffreddare i bignè quindi praticare un forellino con un coltello sulla loro superficie. Farcite i bignè inserendo la crema, messa nella tasca da pasticciere, nel foro appena praticato.



venerdì 25 novembre 2011

tortano napoletano ricetta bimby

Oggi non sapevo che fare, mi stavo annoiando e allora... mi son messa ai fornelli e ho preparato questo popò di piatto che è una vera delizia...il tortano napoletano tanto gradito dal maritino e dal figlioletto (ancora nella mia pancia ^__^). 







200 g di acqua tiepida
100 g di latte tiepido
1 cucchiaino di zucchero
25 g di lievito di birra
500 g di farina bianca 00
1 cucchiaino di sale fino
150 g di provolone a pezzetti
150 g di salame a pezzetti
50 g di strutto o burro
50 g di pecorino grattugiato



Versare nel boccale l'acqua il latte e lo zucchero 1min. 37° vel. 2
Aggiungere il lievito e amalgamare 10 sec. vel. 3
Versare la farina il sale impastare  3 min./nel boccale/spiga
Togliere l'impasto metterlo in una terrina capiente a lievitare coperto per 60 minuti
Nel boccale pulito e asciutto tritare il provolone: 10 sec. vel. 8 mettere da parte.
Tritare il salame: 10 sec. vel.7 mettere da parte.
Riprendere l'impasto e sul piano di lavoro stendere la pasta formando un rettangolo di 30 x 40 cm
Spalmare la pasta con lo strutto o burro, cospargere con i triti di formaggio e con il salame
Arrotolare la pasta su se stessa formando una ciambella
Rimettere a lievitare coperta per 60 minuti.
Cuocere in forno caldo statico per 10 min. a 200° e 20 min a 180°







mercoledì 23 novembre 2011

peperonata


peperoni, cipolla, pomodorini, basilico, aceto balsamico, sale, pan grattato, olio evo, zucchero

Mettere in padella olio e cipolla. Rosolare. Aggiungere i pomodorini tagliati sottili. Aggiungere i peperoni tagliati a listarelle (se si vuole si possono aggiungere anche patate tagliate a pezzi piccoli in modo che si cuociano insieme ai peperoni). Saliamo e copriamo col coperchio. Quasi a fine cottura aggiungiamo l'aceto, lo zucchero, il basilico e il pangrattato. Ricopriamo e portiamo a cottura.




plumcake pistacchi e prosciutto crudo





farina che lievita 250 g, prosciutto crudo 90 g, pistacchi sgusciati e pelati 70 g, grana grattugiato 50 g, 2 uova, latte q.b., burro 70 g, sale.

tagliare il prosciutto a fiammiferi. Lavorare bene il burro morbido con le uova. Incorporare poco alla volta la farina, il latte, il grana e amalgamare bene. Bisogna ottenere un impasto morbido. Unire i pistacchi, il prosciutto e un pizzico di sale. Versate il composto in uno stampo rettangolare con carta forno sul fondo e riempire a ¾. Infornare subito a 180° per circa 40 minuti

panfocaccia al rosmarino


350 g di farina
2 cucchiaini di zucchero
15 g di lievito di birra
50 g di burro
2 cucchiai d’olio extravergine
una patata media
sale
acqua tiepida  q.b.

Per la salamoia: acqua, sale, olio extravergine.

Mescolare la farina con lo zucchero e il lievito sbriciolato. Lessare la patata e unirle alla farina schiacciandole con lo schiacciapatate mentre è ancora calda. Aggiungere anche il burro fuso e l’olio, il sale e incominciare ad impastare. Versare poco per volta acqua tiepida quanto basta per ottenere un impasto plastico e liscio simile a quello della pizza e lavorarlo per una decina di minuti. Lasciarlo riposare coperto da un canovaccio per un'ora. Poi stendere la pasta con le mani su una teglia tonda coperta di carta forno e unta d’olio. Lasciare riposare un'altra ora, poi con la punta delle dita schiacciare l’impasto in modo da ottenere tante piccole fossette, tipiche della focaccia genovese. Per la salamoia mescolare in un bicchiere un dito di olio extravergine, 2 dita d’acqua e abbondante sale e versare il tutto sulla focaccia. Aggiungere anche il rosmarino e infornare a 200° a forno ventilato per 10 minuti

gifflar kanel


Ingredienti per l'impasto:
125 ml latte
7 gr lievito di birra
35 gr margarina
325 gr farina
50 gr zucchero
un pizzico di sale
1 bustina di vanillina


Per la crema al burro
50 gr burro
25 gr zucchero
1 cucchiaino e 1/2 di cannella

1 uovo per spennellare


Sciogliete nel latte tiepido la margarina e il lievito e versate nella farina miscelata allo zucchero, aggiungete il sale e la vanillina...impastate fino a che l'impasto risulta liscio, fate una palla con una croce sopra e lasciate livitare fino al raddoppio (circa 2 ore).
Mentre l'impasto lievita, preparate la crema amalgamando il burro molto morbido con zucchero e cannella.
Trascorsi i tempi di lievitazione, stendete la pasta e spalmate sopra la crema al burro e cannella, tagliate a metà e arrotolate la pasta su se stessa formando due salsicciotti, tagliate ancora ricavando dei quadratini, sistemate in teglia e lasciate lievitare ancora per 30 minuti.
Spennellate con l'uovo e infornate per 10 minuti a 225°....servite freddi.

focaccia messinese


1 kg di farina
5 cucchiaini di zucchero
2 cucchiaini di sale
5 cucchiai scarsi di olio
50 g di lievito (da sciogliere in 1 bicchiere con acqua tiepida)
indivia riccia
formaggio tuma
pomodorini
olio
pepe
sale


Mettere la farina a fontana in una ciotola con nel mezzo l’acqua col lievito sciolto, l’olio, il sale e lo zucchero. Girare con la forchetta il tutto. A poco a poco aggiungere l’acqua in modo da assorbire la farina. Appena è elastica ricoprirla in una coperta e lasciare lievitare per circa un’ora. Una volta lievitata stenderla in teglia e mettervi sopra formaggio, indivia riccia, pomodorini tagliati a pezzetti, sale, pepe e un pò di olio. Forno a 180- 200°.
Non mi resta che augurarvi buon appetito :-)



dopocena a casa con amici



Un giorno ho deciso di organizzare un dopo cena a casa con amici. Li ho fatti scialare, come si dice dalle mie parti :-) ossia li ho fatti "divertire" a mangiare i vari dolci fatti con le mie manine.
Ho preparato: creme caramel, panna cotta, mattonella alla nutella, mattonella alle mandorle da servire conn sopra del cioccolato fuso, crostata di marmellata di albicocche e tiramisù.
La serata è stato un successone. C'è stata un'amica beccata a leccarsi il piatto ^_^

biscotti di frolla


Vedi ricetta crostata bicolore per ingredienti e procedimento

crostata bicolore



250 gr di farina, 2 uova, 100 g di zucchero, 140 g di burro, 1 pizzico di sale, scorza di 1 limone, marmellata di fragole e di frutti di bosco

Mettete su un piano di lavoro tutti gli ingredienti eccetto le marmellate che ovviamente serviranno in seguito per riempire la crostata.
Amalgamate velocemente il tutto fino ad ottenere un impasto compatto ed abbastanza elastico. Formate con l'impasto ottenuto una palla, avvolgetela con della pellicola trasparente e mettete il tutto a riposare il frigo per almeno mezz'ora. Passata la mezz'ora, la vostra frolla sarà pronta per essere stesa ed utilizzata per realizzare la crostata bicolore

cous cous alle verdure



½ kg di cous cous
2 zucchine grosse
2 peperoni
3 melanzane
1 scatola grande di mais
3 carote
1 limone spremuto nel cous cous
10 semi di coriandolo
1 mela deliziosa (rossa)

Preparare il cous cous come scritto sulla confezione. Tagliare a dadini le verdure (le melanzane dadini più grandi rispetto alle altre verdure). Friggere a fuoco vivo e salare le verdure (in ordine melanzane, zucchine e peperoni). Aggiungere il mais, le carote grattugiate e la mela a dadini e mescolare.

casatiello






Per la pasta:
500 gr. di farina 0, 125 gr. latte, 100 gr di strutto, 5 gr. di olio, 15 gr. di sale, 15 gr. di lievito di birra, 2 uova, 1 cucchiaino di miele, un pizzico di pepe

Per l’imbottitura:
salame tipo Napoli, prosciutto cotto, (a scelta) uova sode, provolone, formaggio pecorino grattugiato, strutto, pepe

Sciogliere il lievito nel latte tiepido e aggiungetelo a tutti gli altri ingredienti della pasta. Si deve ottenere una pasta morbida che non attacca.
Stendere questa pasta sul tavolo infarinato con l’aiuto di un matterello; la sfoglia dev’essere di 1-2 cm di spessore. Alla pasta stesa con un matterello aggiungere un bel po’ di sugna e del pepe.
Spargere salame, prosciutto, uova sode e provolone e terminate con una generosa manciata di formaggio pecorino grattugiato. Arrotolare la pasta, unire le estremità del rotolo e poggiatelo su una teglia unta con burro.
Farlo crescere almeno 2 ore nello stesso forno non acceso e non caldo.
Infornare a 180° per 30 minuti.


arancini siciliani al burro

Questa è una ricetta a cui sono molto legata. La ricetta degli arancini della mia adorata nonnina materna. E' stata lei (anche mia mamma) la mia icona in cucina. Ogni piatto che preparava era una squisitezza. Ricordo quando da bambina entravo nella sua cucina e trovavo il tavolo e il piano di lavoro ricoperto di arancini, pidoni e crema fritta. Mamma che bontà!!!



Latte
400 g riso (tipo Roma)
150 g di burro
2 uova
Pecorino
Sale
Parmigiano
Pepe
200 g di spalla
100 g di salame
150 g di svizzero
150 g di provola piccante

Mettere a bollire il riso con il latte, l’acqua e il sale. Il liquido deve essere due dita sopra il riso. Il riso deve essere ancora duro quando si spegne il fuoco. Fatto il riso unire il burro, il parmigiano, il pecorino e le uova. Nel riso tiepido mettere gli altri ingredienti tagliati a cubetti piccoli. Mettere il riso in un piatto da portata e allargarlo. Poi fare le palline. Passarle nella farina, nelle uova e nella mollica. Friggerle in olio caldo.

liquore al cioccolato

150 g cacao amaro Perugina
750 dl di latte intero
600 g di zucchero
250/300 dl di alcool puro

Sciogliere lo zucchero e il cacao con il latte riscaldando lentamente. Quando la cioccolata è fredda aggiungere l’alcool e mescolare energicamente. Filtrare con il colino e mettere in bottiglia e in frigo per 20 giorni o in freezer.

crema al limoncello


Mettere in 250 ml di alcool le bucce di 4-5 limoni tagliate sottili. Lasciarle in macerazione per circa 8 giorni. Riscaldare ½ l. di latte scremato con 500 g. di zucchero. Fare raffreddare e aggiungere l’alcool senza bucce. Porre in freezer.

tortine al pistacchio

Ecco qui una ricetta di mia invenzione. Un giorno non sapendo che fare mi sono messa a inventare questi dolcetti al pistacchio davvero ottimi. Provateli e poi mi direte.




Farina di pistacchio 100 g
zucchero 100 g
latte q.b.
poco lievito in bustina
albumi 2
farina poca (circa 1 cucchiaio e ½)
pistacchi interi per decorare
cioccolato da fondere per decorare

Montare a neve ben ferma le chiare d’uovo. Aggiungere lo zucchero e la farina di pistacchi. Mettere farina, lievito e latte. Mescolare il tutto e mettere negli stampini unti e infarinati. Infornare per circa 25 minuti a 180°. Decorare con cioccolato fuso.

sacher torte



100 gr di zucchero a velo
150 gr di burro
5 uova
70 gr di farina
una bustina di lievito per dolci
150 gr di cioccolato fondente
250 gr di marmellata di albicocche
Per la glassa: 125 gr di cioccolato fondente, 75 gr di panna.

Mescolo con lo zucchero a velo, il burro fuso e 5 tuorli d’uovo.
Monto i bianchi e li tengo da parte. Aggiungo con l’aiuto del setaccio (cioè di un semplice colino) la farina e il lievito. Sciolgo il cioccolato a bagnomaria con qualche cucchiaio d’acqua e lo incorporo all’impasto. In ultimo incorporo anche i bianchi che ho montato a neve e verso il tutto in una teglia foderata di carta forno che faccio cuocere a 180° per 25 minuti. Una volta che la torta si è raffreddata la taglio a metà e la farcisco di marmellata, la richiudo e mi occupo della glassa. Sciolgo il cioccolato con la panna e con una paletta spalmo la crema di cioccolato fino a ricoprire perfettamente la torta. Faccio raffreddare e guarnisco con un fiore o violette di zucchero.





 

muffin



1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
180 gr di burro (temperatura ambiente per lavorarlo meglio)
250 ml di latte (NE SERVE UN PO’  DI PIU’)
1 pizzico di sale
scorza di limone (SOLO se li vuoi fare bianchi)
2 uova + 1 tuorlo
380 gr di farina
200 gr di zucchero

Sbattiamo col mixer il burro,lo zucchero, la vanillina e il sale. Otteniamo una crema omogenea. Aggiungiamo le uova e la scorza del limone. Amalgamiamo per bene.
Aggiungiamo la farina e il lievito poco per volta alternandoli col latte. Imburriamo e infariniamo lo stampo per muffin. Versiamo il composto nello stampo e inforniamo a 180° per circa 20 minuti.

PS.  La ricetta è per muffin con limone. Per fare quelli con nutella e granella di nocciole devi:
NON mettere ovviamente la scorza del limone nell'impasto.
Fare i muffin come da ricetta e poi quando inserisci nello stampo metti, tra una cucchiaiata e l'altra dell'impasto, la nutella e in cima la granella!!!

lingue di gatto col cioccolato

Avete organizzato un tè con le amiche all'ultimo momento e non sapete cosa offrire? ecco qui una ricetta facile e veloce...lingue di gatto immerse nel cioccolato fuso.





50 g di farina
50 g di zucchero
50 g di burro fuso
poca vanillina
1 albume

Mescolare la farina, lo zucchero, la vanillina e il burro fuso. Aggiungere l’albume sbattuto a neve ferma. Mettere il tutto nella tasca da pasticcere e stenderlo sulla teglia ricoperta con carta forno. Infornare per circa 6 minuti a 180°. Una volta freddi immergere i biscotti nella cioccolata fusa.

ciambelle al vino

Un impasto croccante e friabile profumato da semi di finocchio, addolcito con del buon vino e ricoperto da granelli di zucchero: sono le tradizionalissime ciambelline al vino. Si trovano tutto l’anno nei forni del Lazio, più chiare se impastate con vino bianco, poco più scure se al suo posto viene utilizzato un buon rosso.





1  bicchiere di zucchero
1 bicchiere di vino bianco (o rosso)
1 bicchiere di olio extravergine di oliva
600 gr. di farina o più

1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito
un pizzico di sale
semi di finocchio q.b.

Metti tutti gli ingredienti, eccetto la farina, in una ciotola. Aggiungi piano piano la farina mescolando, inizialmente con una forchetta, in modo da rendere omogeneo il tutto. Continua ad aggiungere farina fin quando non ottieni una consistenza simile a quella della pizza.
Una volta impastato per bene con le mani prendi delle palline di pasta e forma delle ciambelline.
Passale nello zucchero (solo la parte superiore) e mettile in una teglia coperta con carta da forno.
Fai cuocere per circa 20 minuti a 150° o per lo meno fino a quando avranno raggiunto un colore dorato.

ciambella




300 g di farina
300 g di zucchero
150 g di burro
3 uova intere
1 busta di lievito
Scorza di limone
Latte q.b.

Montare le uova con lo zucchero per molto tempo. Aggiungere la farina e il latte. Dopo aggiungere il burro sciolto (da mettere a temperatura ambiente) in poco latte. Aggiungere il lievito e la scorza di limone grattugiata. Mettere in teglia unta e infarinata l’impasto. Infornare a 180° forno statico preriscaldato per circa 40 minuti.


cantuccini al cioccolato


400 g circa di farina, 250 gr di zucchero, 200 g di cioccolata, 2 uova intere e 3 tuorli, 2 cucchiaini di lievito, 1 pizzico di sale

Montare per bene le uova con lo zucchero. Unire farina, lievito, vanillina, sale e la cioccolata tagliata a pezzetti. Impastare e dare la forma di un filone schiacchiato. Mettere su teglia ricoperta con carta forno. Infornare a 180° per 20 minutini. Tagliatelo in diagonale in modo da creare i cantuccini e reinfornare per appena 5 minuti.
Bon appetit

Biscotto arrotolato con nutella








Farina 125 g, zucchero 125  g, uova 4, zucchero a velo e nutella


Accendete il forno portandolo sui 220°. Battere i bianchi a neve ben ferma. Mettere i tuorli e lo zucchero in una ciotola e lavorateli finché cadranno a nastro. Aggiungete un cucchiaio di farina setacciata e uno di chiara montata e lavorate l’impasto fino a quando sarà diventato omogeneo. Continuate ad alternare fino a esaurimento ingredienti. Quando gli ingredienti saranno bene amalgamati versate il composto sulla carta forno imburrata e, con una spatola, stendeteli facendo un rettangolo uniforme dello spessore di circa 2 cm. Infilate la placca nel forno già ben caldo (portatelo a 240°) e lasciate cuocere per otto minuti. Inumidite leggermente un largo e pulito telo e stendetelo sulla tavola. Quando la pasta sarà cotta toglietela dal forno e, con un colpo deciso, capovolgete la placca sul telo. Togliete poi placca e carta e fate raffreddare la pasta. Inzuppate la pasta di liquore usando una pennellessa, spalmatevi sopra la crema, poi arrotolatela su se stessa (con l’aiuto del telo che sta sotto), avvolgetela nel telo e ponetela in frigo per qualche minuto. Prima di servire spolverizzate il biscotto arrotolato con lo zucchero a velo. 







Biscotti al cocco






Farina di cocco 250 g
Zucchero 200 g
Albumi d’uovo 4

Montare gli albumi a neve ben ferma. Incorporare la farina di cocco e lo zucchero. Formare delle polpette. Disporle in una teglia unta di olio. Cuocere in forno a 180° per 15 minuti circa.

Biscotti abbracci






Impasto con la panna
250 g farina 00
100 g zucchero
50 g burro
45 g margarina
q.b. panna fresca
1 cucchiaio di miele
½ bustina di lievito
1 pizzico di sale

Impasto col cacao
250 g farina 00
120 g zucchero
60 g burro
40 g margarina
30 g di cacao amaro
40 g di latte
1 uovo
½ bustina di lievito
1 pizzico di sale

Fare i 2 impasti (unire tutti gli ingredienti e lavorarli con le mani). Una volta realizzati formare gli abbracci. Forno a 180° per circa 15 minuti.