Top blogs di ricette Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette

lunedì 29 febbraio 2016

baci home made

Fare i baci Perugina in casa? niente di più semplice. Oggi avevo voglia di un dolcino e ho subito pensato di provare a realizzare questi cioccolatini sapendo di fare cosa gradita a mio figlio che è un golosone pazzesco e penso pure a mio marito. Provateli e poi mi direte come sono.


Ingredienti per una ventina di baci:
100 g di cioccolato al latte
110 g di nutella
200 g di cioccolato fondente
20 nocciole intere
80 g di granella di nocciole
1 cucchiaio di cacao amaro
20 g di burro

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato al latte col burro. In una ciotola mettete la nutella, il cacao, la granella di nocciole e il cioccolato sciolto. Amalgamate bene il composto e mettetelo in freezer per 15 minuti. Con le mani ora create tante palline e ponetele sulla carta forno. Posizionate su ogni pallina una nocciola facendo poca pressione. 
Riponete in freezer per 20 minuti. Ora sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente. Con l'aiuto di una forchetta immergete i baci nella cioccolata sciolta. Metteteli a scolare. 


Fate solidificare i cioccolatini in frigo per 1 h. Sono pronti per essere gustati. 

mercoledì 24 febbraio 2016

fagottini con nutella

Oggi pomeriggio ci saranno i nipotini e dunque stamane mi sono accinta a fare la loro merendina. Ho optato per una ricetta di Manuela Montalbano, una bravissima cuoca per hobby. Passo subito alla ricetta visto che non ho tempo nemmeno per respirare oggi.
Le dosi sono per 5 fagottini, se ne volete di più duplicate o triplicate le dosi.


ingredienti:
250 g di farina manitoba
40 g di zucchero
1 uovo intero
35 g di burro fuso temperatura ambiente
90 g di latte
5 g di lievito di birra fresco
nutella q.b.
1 pizzico di sale

Sciogliete il lievito nel latte appena tiepido. Mettete in planetaria la farina, lo zucchero, l'uovo, il burro fuso e il latte col lievito. Amalgamate bene il tutto e aggiungete un pizzico di sale. Dovete ottenere un impasto omogeneo e morbido. Potete ovviamente lavorare a mano se non avete planetaria.
Mettete in una ciotola capiente l'impasto e mettete a lievitare coperto per un paio di ore. Trascorso questo tempo stendete l'impasto e dategli forma rettangolare. Stendete la sfoglia molto sottile. Tagliate delle strisce rettangolari a me ne sono venute 5. Ad ogni striscia tagliate delle altre striscioline da un lato e lasciate l'altro lato intero. Vedete le foto così capirete. Sul lato intero mettete la nutella e piano piano arrotolate partendo dalla parte farcita. Fate lievitare un'altra ora e poi infornate a 180° per circa 20 minuti. Spolverate, una volta freddi, con zucchero a velo e servite.



paste di mandorla

Ciao a tutti, ecco oggi la classica ricetta delle paste di mandorla siciliane. Ieri ho lottato aspramente con questi dolcetti perchè mi mancava la notizia essenziale per la loro riuscita, ossia il riposo di tante ore. Ieri ho fatto due tentativi falliti in quanto appena pronti i dolcetti li infornavo. Visto che sono testarda come un mulo ho voluto riprovare una terza volta ma stavolta prima mi sono informata su internet. Svelato l'arcano mi sono rimessa ai lavori e il risultato è stato soddisfacente nel gusto ma non tanto nell'aspetto e questo perchè ho infornato dopo solo 7 ore anzichè dopo almeno 10. Sì sono stata frettolosa ma la prossima volta non mi fregheranno più ^__^
Passo ora alla ricetta. Io, essendo il terzo tentativo per non rischiare di dovere buttare gli ingredienti, ho usato poco di tutto ma a voi basta moltiplicare per 2,3 in base a quante ne vorrete ottenere. 


Ingredienti per 12 paste di mandorle piccole:
100 g di farina di mandorle
80 g di zucchero
1 albume (da aggiungere poco alla volta per regolarsi sulla quantità occorrente)
2 gocce di essenza di mandorla
zucchero a velo q.b.
pinoli o mandorle o niente

Mettete in una ciotola la farina di mandorle, lo zucchero e mescolate. Unite adesso l'albume, poco per volta e le gocce di essenza di mandorle. Dovrete ottenere un impasto appiccicoso col quale riuscirete a dare la forma di pallina (o altra forma che preferite). Bagnatevi poco le mani per realizzare le palline. Passatele ora nello zucchero a velo e poi in cima inseritevi un pinolo, una mandorla o anche nulla. Ponetele sulla teglia da forno ricoperta con carta forno e adesso LASCIATE RIPOSARE PER ALMENO 10 ORE a temperatura ambiente. Se non rispettate questi tempi appena le infornate si spappolano tutte e io ne so qualcosa ahimè.
Infornate a 160° per 10-12 minuti.

lunedì 22 febbraio 2016

carciofi in padella

L'altro giorno ho trovato dei carciofi favolosi dall'ortolano da cui mi servo e ovviamente li ho comprati. Arrivata a casa ho pensato a che fine potergli far fare e alla fine ho pensato di cuocerli in padella con menta e prezzemolo. Sono venuti squisiti.



Ingredienti per 2 persone:
3 carciofi 
1 spicchio di aglio 
olio
sale
pepe
menta qualche fogliolina
prezzemolo 

Per prima cosa pulite i carciofi. Una volta puliti metteteli un pò in acqua acidulata per evitare che anneriscano. Mettete in padella olio e aglio, dopo poco unite i carciofi tagliati a listarelle, il sale e il pepe. Quasi a fine cottura unite il prezzemolo tritato e le foglioline di menta. Facili facili e tanto ma tanto buoni. 



tortino di patate con mortadella e provola dolce

L'altro giorno ho preparato un tortino di patate con ciò che avevo in casa, ossia mortadella e provola dolce. Inutile dire che ne è uscito fuori uno sformato niente male. 



Ingredienti per 2 persone:
4 patate medio-grandi
1 uovo
80 g di parmigiano grattugiato
60 g di pecorino grattugiato
pepe
sale
120 g di provola dolce
1 h di mortadella

Lessate le patate in acqua salata e una volta cotte passatele allo schiacciapatate e riunite in un contenitore capiente. Unite alle patate schiacciate l'uovo, il pecorino, il parmigiano, il pepe, la mortadella tagliata a pezzetti e la provola a dadini. Mescolate bene il tutto, Prendete una pirofila e imburratela, cospargetela con pangrattato e rovesciate l'impasto di patate. Livellate per bene e ricoprite con pangrattato e fiocchetti di burro. Infornate in forno statico già caldo a 180° fino a quando la superficie non si dora. 


giovedì 18 febbraio 2016

tortino di acciughe alla siciliana

Ciao a tutti, oggi vi propongo un delizioso tortino di acciughe alla siciliana. Unica nota dolente di questo piatto è la pulitura delle acciughe, perciò armatevi di pazienza ^__^


Ingredienti per 2 persone:
600-700 g di acciughe
pan grattato q.b.
prezzemolo
sale
olio
pepe
30 g di pecorino grattugiato
50 g di parmigiano grattugiato

Per prima cosa sfilettate le acciughe. Staccate la testa, quindi apritele a metà lungo la pancia, eliminate le interiora e la lisca centrale. 
Preparate ora il pangrattato condito. In una ciotola mettete il pangrattato (per la quantità fate a occhio), il prezzemolo tritato, un pizzico di sale, il pepe, il pecorino, il parmigiano e mischiate per bene. Prendete la pirofila e ungetela d'olio e cospargetela di pangrattato. Disponete le alici, poi il pangrattato condito, un filo di olio e ripetete con alici, pangrattato condito e olio fino alla fine degli ingredienti. Ultimate con il pangrattato e il filo di olio. Infornate a 180° per circa 30 minuti o comunque finchè non si dora. 

pasta col cavolfiore alla siciliana

La pasta col cavolfiore alla siciliana si contraddistingue dalla comune pasta col cavolfiore per la presenza di pinoli, uvetta e acciughe. Viene un piatto ottimo ed è facilissimo da fare. Il tipo di pasta da usare deve essere quella corta e che permetta al condimento di "nascondersi" dentro. Buon appetito.


Ingredienti per 2 persone:
1 cavolfiore media grandezza
250 g di pasta corta (io penne)
1 filetto di acciuga sott'olio
50 g di pinoli
80 g di uvetta 
peperoncino a piacere
1 spicchio di aglio
olio
sale
parmigiano o pecorino

Lessate il cavolfiore in abbondante acqua salata per 10 minuti. Dovete scolarlo al dente. Quest'acqua non buttatela perchè servirà per cuocere la pasta. Mettete in padella olio e aglio e dopo poco unite il peperoncino e l'acciuga. Fate sciogliere l'acciuga con l'aiuto di una forchetta. Unite adesso i pinoli, l'uvetta (precedentemente ammollata in acqua tiepida per 10 minuti) e il cavolfiore. Lasciate cuocere a fiamma medio-bassa unendo al momento del bisogno un pò di acqua di cottura del cavolfiore. Dovrete ottenere una crema morbida. Lessate la pasta, scolatela e mettetela in padella con la crema. Aggiungete se necessario un pò di acqua di cottura della pasta. Girate bene e servite spolverando il tutto con del parmigiano o pecorino a seconda del vostro gusto.
N.B. Questa pasta è ottima riposata per cui preparatela la mattina per la sera. 

sabato 13 febbraio 2016

pasta DOP di Gragnano con pomodorini e rucola

Per ottenere un piatto semplice davvero eccezionale bisogna usare ingredienti di primissima qualità e così ho fatto per realizzare la pasta tipo calamarata con pomodorini e rucola. La pasta proviene da un pastificio di Gragnano mentre pomodorini e rucola provengono dall'orto dei ragazzi da cui mi servo. Ne è venuta fuori una pasta squisita. 


Ingredienti per 2 persone:
250 g di pasta calamarata di Gragnano
15 pomodorini pachino
rucola q.b.
olio
aglio 1 spicchio
sale

Ponete sul fuoco l'acqua salata per la pasta e quando bolle versateci la pasta. Nel mio caso per la pasta ci volevano 20-25 minuti di cottura. 
Mettete in padella l'olio e lo spicchio di aglio, unite i pomodorini precedentemente lavati e tagliati in 4. Salate e portate a cottura. Unite ora la rucola tagliata a pezzetti.
Una volta cotta la pasta saltatela in padella coi pomodorini e la rucola. Mettete nel piatto e servite. Buon appetito.

venerdì 12 febbraio 2016

schiacciata catanese

Ciao a tutti, oggi vi propongo un'altra ricetta datami da mia madre. Questa è la volta della schiacciata catanese, pietanza che è a dir poco divina. Ora scusate ma non mi dilungo e passo subito alla ricetta...mio figlio chiama.


Ingredienti per una schiacciata:
200 g di semola rimacinata
100 g di farina 00
7 g di sale
10 g di zucchero
10 g di lievito di birra (o 3 g di lievito liofilizzato)
20 g di strutto
170 ml di acqua tiepida

Per il ripieno:
500 g di tuma (oppure 300 di provola dolce + 200 g di galbanino)
1 h di prosciutto cotto a fette
50 g di olive nere
mezza cipolla rossa
200 ml di passata di pomodoro 
1 spicchio di aglio
sale
olio evo
pepe


Mettete tutti gli ingredienti eccetto il sale in planetaria (ovviamente potete lavorare anche a mano). Una volta amalgamato unite il sale e lavorate. Mettete sul tagliere e lavorate per bene con le mani fino a ottenere una palla omogenea. Mettete la palla in una ciotola unta di olio e lasciate lievitare fino al raddoppio. 
In padella mettete l'aglio e un cucchiaio di olio. Unite la passata di pomodoro, salate e lasciate cuocere per 10 minuti. 
Tagliate i formaggi a fette sottili. Tagliate le olive nere a metà. Sbucciate la cipolla, lavatela e tagliatela a fette sottili. Ungete con olio la teglia su cui porrete la schiacciata. Quando l'impasto sarà pronto, versatelo sul tavolo da lavoro e dividetelo a metà. Stendete col mattarello una delle due parti di impasto, dandogli la forma tonda e ponetela sulla teglia. Coprite il disco con il formaggio (lasciando libero qualche centimetro del bordo), poi col prosciutto, la salsa, le olive e la cipolla e pepate. Stendete l'altro impasto e ricoprite la schiacciata. Sigillate bene i bordi e punzecchiate la superficie con i rebbi di una forchetta. Coprite con uno strofinaccio e una coperta e lasciate lievitare per altri 30 minuti. 
Accendete il forno a 200° statico. Scaldatelo e poi infornate la schiacciata per 30 minuti. Sfornate, spennellate con poco olio e lasciate riposare 10 minuti prima di servirla. I vostri commensali vi assicuro si leccheranno i baffi. 



giovedì 11 febbraio 2016

tagliata con funghi misti

E' mai capitato a voi di essere al supermercato e girare invano in cerca di una idea per la cena? ecco a me è capitato ieri, giravo giravo e non sapevo che comprare, poi mi son trovata davanti al bancone della carne (ottima come quella del mio macellaio di fiducia) e finalmente ho deciso il piatto della sera, una bella tagliata accompagnata da funghi misti. E così ho risolto, in più mio marito va matto per la tagliata per cui... alla grande. 
La foto non rende giustizia, mio marito aveva famissima e ho dovuto impiattare alla meno peggio ^__^ ma l'importante è il gusto e quello era ottimo.


Ingredienti per 2 persone:
tagliata due belle fette
sale
olio
funghi misti 300 g circa (poi dipende dalla quantità che si vuole)
prezzemolo
aglio
pepe

Mettete in padella olio, aglio e dopo avere soffritto un pò unite i funghi misti, salate, pepate e lasciate cuocere. Quasi alla fine unite poco prezzemolo tritato. Accendete la piastra e quando è caldo adagiatevi le tagliate. Debbono essere un pò crude come in foto (o secondo il proprio gusto. C'è chi la mangia molto al sangue e chi la mangia ben cotta). Una volta cotta salatela e mettetela nei piatti, un filo di olio sopra, i funghi come contorno e il piatto è pronto. Buon appetito!

mercoledì 10 febbraio 2016

ventagli di pasta sfoglia (o prussiane)

Oggi pomeriggio dopo scuola viene mio nipote, il piccolo di casa, per giocare con mio figlio. L'ho saputo da poco mentre stavo indaffarata nelle pulizie di casa e allora ho pensato a cosa potevo preparare per la loro merenda che mi portasse via poco tempo. Ecco, i ventagli di pasta sfoglia sono la soluzione perfetta, in quanto sono semplicissimi da fare e ottimi. Spero piacciano ai piccoli cuccioli. 


Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia (meglio se rettangolare ma anche rotonda va bene)
100 g di zucchero semolato
1 pizzico di cannella

Stendete la pasta sfoglia dandole  forma rettangolare, ricoprite con lo zucchero mischiato precedentemente al pizzico di cannella. Passateci sopra il mattarello in modo che lo zucchero aderisca bene alla sfoglia. Arrotolare la sfoglia partendo dai due lati fino ad arrivare al centro in modo da ottenere due cilindri avvolti l'uno verso l'altro e uniti al centro. Ora prendete un coltello ben affilato e tagliate tante fettine. Mettete i ventagli sulla teglia da forno ricoperta con carta forno. Infornate in forno già caldo a 180° per circa 15 minuti o comunque fino a doratura. 
Facili no? buona merenda a voi 

ps. io li ho tenuti un pochetto di più sbagliando...lo zucchero si è caramellato indurendo un pò la sfoglia. Dunque consiglio che vi do: appena dorano leggermente toglieteli dal forno.

martedì 9 febbraio 2016

torciglioni con lo zucchero

Stamattina, visto che i nostri bimbi uscivano da scuola presto per il Carnevale, ho chiesto a mia sorella se poteva venire da me mia nipote per stare insieme a mio figlio. Ricevuto l'ok dovevo assolutamente pensare ad una merenda da fare loro e ho optato subito per questa ricetta facile, i torciglioni con lo zucchero. Bisogna solo avere pazienza di aspettare i tempi per la lievitazione e poi potrete assaggiare queste bontà. Io li ho lasciati "in bianco" per non appesantire lo stomachino dei cuccioli ma potete anche rendere la merenda più goduriosa mettendoci dentro la mitica Nutella. Dai vediamo come si realizzano così potrete mettervi con le mani in pasta il prima possibile.


Ingredienti per 9 torciglioni circa:
500 g di farina manitoba
50 g di zucchero
8 g di sale
1 uovo
10 g di lievito di birra
270 ml di latte
40 g di burro
1 bustina di vanillina

per spennellare:
1 uovo 
zucchero semolato

Sciogliete il lievito nel latte leggermente tiepido. Impastate tutti gli ingredienti insieme in planetaria per circa 10 minuti e poi lavorate un pò a mano per formare una palla omogenea. Mettete a lievitare per 2 ore in luogo caldo (io uso il metodo della coperta. Copro la ciotola con un canovaccio e poi la avvolgo con la coperta). Passato questo tempo e quindi l'impasto diventato il doppio, passate a dare la forma desiderata. Io ho fatto dei torciglioni. Spennellateli con l'uovo sbattuto e infornate a 180° forno statico, già caldo per circa 15 minuti o comunque fino a quando non si colorano. Appena sfornate i torciglioni spennellateli con del latte e zuccherate abbondantemente con zucchero semolato. 

ecco qui l'interno. Mi sono sacrificata per fare la foto ahahahah

involtini di verza con carne e riso basmati

Giorno a tutti, oggi vi propongo una ricetta datami da mia madre davvero deliziosa e sfiziosa che vale come piatto unico in quanto contiene sia carne che riso. In appena mezz'ora avrete un piatto favoloso che potete preparare in anticipo per cui adatto quando si hanno ospiti a cena, vi resta solo da infornare 50 minuti prima di sedervi a tavola. Il piatto infatti deve cuocere circa 30 minuti, fin quando non si dorano gli involtini, e poi deve riposare circa 20 minuti. Se li provate fatemi sapere se sono stati graditi.

Ingredienti per 3 persone:
10-12 foglie di verza (dipende dalla grandezza della foglia)
120 g di riso basmati
200 g di carne tritata di vitello prima scelta
1 carota
1 cipolla
aceto bianco 
olio
sale
cumino q.b.
curry q.b.
vino bianco 1/4 di bicchiere
brodo vegetale pochissimo

Per prima cosa staccate delicatamente le foglie di verza stando attenti a non romperle, lavatele e levate con un coltello la venatura centrale molto fibrosa. Sbollentate le foglie di verza poche alla volta in acqua salata con pochissimo aceto bianco per circa 2 minuti. Mettete da parte tutte le foglie sbollentate.
Ora passate a fare il condimento di carne. Tritate la carota e la cipolla. Mettete in padella olio, cipolla e carota e rosolate 5 minutini. Nel frattempo mettete su l'acqua per cuocere il riso basmati in acqua salata. Mi raccomando di lasciarlo al dente. 
Aggiungete adesso al soffritto la carne tritata. Dopo qualche minuto sfumate col vino bianco.
Arrivati quasi a cottura unite il curry e il cumino secondo il vostro gusto. Io consiglio di metterne pochi e poi assaggiare se va bene o se volete metterne ancora. 
Cuocete il riso basmati lasciandolo al dente (io l'ho cotto 2 minuti in meno di quanto indicato sulla confezione).
Mischiate il riso ben scolato alla carne. Ora potete comporre gli involtini. Mettete al centro della foglia il condimento e avvolgete la foglia di verza. Una volta pronti metteteli in pirofila in cui avrete messo un pò di olio e poco brodo vegetale. Pennellate con burro fuso ogni involtino e ricoprite di parmigiano grattugiato. 
Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti...sono pronti appena prendono colore. Eccoli pronti


giovedì 4 febbraio 2016

pane azzimo

Oggi era mia intenzione non fare nulla in cucina e dedicarmi a mio figlio, uscito prima da scuola, poi però mentre guardavo in internet mi son trovata davanti una ricetta di un'altra foodblogger Ilaria Zizza e allora ho pensato di realizzarla con l'aiuto di mio figlio. La ricetta è quella del pane azzimo, senza lievito e dunque adatto a chi è intollerante al lievito. Il blog da cui ho preso la ricetta
http://www.mammailaria.com/pane-azzimo/


Ingredienti:
500 g di farina 00
220 ml di acqua
1 pizzico di sale
100 g di olio evo

Mettete la farina in una ciotola e aggiungetevi l'acqua e iniziate a impastare. Dopo unite il sale e l'olio e continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto come in foto


Trasferite ora su carta forno e stendete l'impasto con un mattarello. Con un bicchiere ricavate dei dischi. Ponete ogni disco su una teglia ricoperta con carta forno, spennellate con olio e bucherellate con i rebbi di una forchetta.


Ora potete procedere in due modi:
O infornate in forno preriscaldato a 200° per circa 25 minuti oppure cuocete il pane in padella calda per qualche minuto girando ogni tanto.







Nella prima foto vedete i risultati di entrambe le cotture. 



pollo al latte

Ieri sono andata dal macellaio a comprare delle fettine di pollo e arrivata a casa ho iniziato a pensare a come poterle cucinare. Alla fine navigando su internet mi sono imbattuta in una video ricetta di "cotto e mangiato" che mi ha convinta. L'ho preparata ieri sera per cena per me e mio marito; è una ricetta, il pollo al latte, tanto buono quanto semplice e veloce. Dovete assolutamente provarlo. 


Ingredienti per 2 persone:
4 fette di pollo (o tacchino se preferite)
1/2 cipolla rossa
2 bicchieri di latte
1/2 bicchiere di vino bianco secco
olio evo
sale
pepe
prezzemolo 1 ciuffetto
rosmarino 1 piccolo rametto
noce moscata un pizzico (io l'ho omessa)
farina q.b. per infarinare il pollo

Per prima cosa infarinate le fette di pollo. Mettete in un'ampia padella l'olio e la mezza cipolla tritata e soffriggetela. Unite ora le fette di pollo e doratele


Una volta dorate, versate il mezzo bicchiere di vino bianco e sfumate. Unite i 2 bicchieri di latte e salate.
Sarà pronto quando il latte diventerà crema. Pepate e unite un pò di prezzemolo e rosmarino tritati e la noce moscata per chi la gradisse. Non vi resta che impiattare e buon appetito a tutti


martedì 2 febbraio 2016

mafalde palermitane (pane siciliano)

Oggi mi sono cimentata nella panificazione facendo una ricetta della mia terra. Ho fatto un pane siciliano, chiamato Mafalda, inventato nell'Ottocento e tipico dei quartieri popolari di Palermo. Questo pane è caratterizzato da una crosta croccante e dall'interno morbido e  ricoperto di semi di sesamo (da noi detti giuggiulena). Provate questa ricetta e non ve ne pentirete...è troppo buona.


Ingredienti per una decina di mafalde:
1 kg di semola di grano duro
25 g di lievito di birra
600 g circa di acqua leggermente tiepida
20 g di sale

Lavorate gli ingredienti in planetaria e impastate per bene in modo da ottenere un impasto omogeneo. Mettete a lievitare per 2 ore o comunque fino al raddoppio. 
Prendere l'impasto e dividerlo in tanti pezzi. Lavorate ogni singolo pezzo. Stendetelo col mattarello, arrotolatelo e dategli una forma a filoncino. Questo passaggio è essenziale per avere un pane perfetto senza crepe.
Formate una serpentina e l'ultimo pezzo passatelo sopra e fissate le estremità. La foto qui sotto vi aiuterà a capire come fare. 


Spennellate ogni mafalda con acqua e poi passatela nei semi di sesamo. 
Fate lievitare per altre 2-3 ore e poi cuocete in forno statico già caldo per 20' a 220° e poi per 10' a 200°.



zuppa di fagioli

La zuppa di fagioli è un primo piatto rustico e tanto gustoso. Ho aggiunto una patata per renderla più cremosa e in più ne ho frullato una parte. Tanto semplice e tanto buona. Vediamo ora come realizzare questo piatto. 

Ingredienti:
400 g di fagioli borlotti secchi
1 patata
1 costa di sedano
1 cipolla
2 carote
sale
acqua
peperoncino per chi lo vuole

Per prima cosa mettiamo in una ciotola i fagioli con l'acqua per 48 ore. Passate queste ore, mettete in pentola i fagioli sciacquati con il trito di cipolla, sedano e carote. Unite una patate pelata e tagliata a dadini. Ricoprite con 2 dita sopra il livello dei fagioli di acqua. Cuocete per circa 1 ora e mezza/2. Se occorre in cottura unite un altro pò di acqua calda. Salate a fine cottura. Frullate una parte della zuppa. Servite la zuppa di fagioli con un filo di olio. Buona zuppa a tutti.